Concorsi
 
 

Nuovo Parco Urbano di Bagnoli
Napoli, Italia, 2005
con David Chipperfield Architects

 

nabile ad un fenomeno di osmosi.
Nel nostro progetto il parco si sviluppa a partire dai suoi bordi, con una successione di strati – o layers – concentrici, che gradualmente conducono verso il centro. Questa successione, dal bordo verso un cuore centrale sottolinea la transizione fra una condizione naturale più addomesticata, più prossima – sia in senso funzionale che in senso morfologico – alla città ed una condizione più “selvatica”, maggiormente libera ed organica, che ha luogo nella parte più interna del Parco, occupata da una vasta Area Umida.
Il sistema di layers è concepito come una spessa area di transizione che guida il passaggio fra il bordo del Parco, dove esso si congiunge con il contesto circostante - la città a nord e ad est, il mare ad ovest, la collina a sud - ed il suo cuore naturale, dominato dalla

<<
>>